Categoria: News

L’ Academy trionfa al torneo Goodbye Summer

P1010138

Macerata – Inizia bene la stagione dell’Academy Civitanovese che domenica scorsa con i classe 2005 si è imposta nel Torneo GoodbyeSummer organizzato a Macerata dalla società Vigor Macerata per salutare l’estate e scaldare i motori in vista dell’inizio della stagione ufficiale.
Diverse ed importanti le realtà del territorio che hanno partecipato, con la Società del Presidente Squadroni che ha colto l’occasione, come sempre, per mettere in mostra i suoi ragazzi e le loro qualità.
Al di là del successo corale, infatti, diversi sono stati gli encomi personali ai giocatori partecipanti per le prodezze e la personalità mostrati sul campo: difficile fare delle menzioni ai singoli visto il buonissimo livello generale del gruppo, composto, tra l’altro, da tanti 2006.
Soddisfatto ed orgoglioso il neo mister Stefano Renzi.
“Sono arrivato da qualche mese all’Academy – ha dichiarato – ma mi sono trovato subito benissimo con tutti i dirigenti e lo staff. Persone serie, competenti ed appassionate, molto rispettose dei valori e con una grande etica del lavoro. Ho ereditato un gruppo di ragazzi fantastici che già l’anno scorso si erano tolti tante soddisfazioni. Li ho trovati molto pronti a livello fisico e dotati di grande mentalità: di questo va sicuramente dato atto a chi mi ha preceduto. I margini di miglioramento sono comunque ancora molto alti. La vittoria in questo torneo ci ha resi molto felici, per noi si è trattato di un buon test per metterci alla prova e valutare il nostro livello prima di affrontare gli impegni ufficiali”.

ACADEMY: UNA FESTOSA CONCLUSIONE DELLA STAGIONE

P1000698

Civitanova alta (MC) – Oltre duecento persone fra giovani calciatori, genitori, tecnici e dirigenti della attivissima Academy Civitanovese si sono ritrovati nel pomeriggio di ieri nell’ accogliente spazio di Fontezoppa, sulla collina di San Domenico, a ridosso di Civitanova Alta, per festeggiare la conclusione della stagione calcistica. Il tutto, ovviamente, con una robusta e gustosissima merenda a base di panini con la ”porchetta”,  “caprese”, focacce, tortini di verdure e altro,  il tutto con il buon vino a bollicine Passerina e Pepato Rosso, per i grandi, e bibite per i giovani.  Anche un buon sottofondo di musica con “Tonino” Pierantoni, rigorosamente con  brani di cantautori italiani.

Conclusione del festoso incontro, con i saluti ufficiali dei dirigenti, introdotti dalla brava Marta Bitti. Per il “super” presidente, come da lei definito, Paolo Squadroni, la soddisfazione dello stare insieme ” a conclusione di una stagione – ha detto – ricca di successi e soprattutto del sorriso dei ragazzi”.  Anche qualche accenno alle difficoltà alle quali la Società va inevitabilmente incontro e la gratitudine ai 32 sponsor che  consentono lo svolgimento dell’attività calcistica. Da parte sua il ringraziamento agli “autisti” : Orlando e Giorgio, per la premura che dedicano al trasporto dei ragazzi, ai collaboratori e tecnici, al segretario Francesco Morgese, alla Bitti e alle collaboratrici scientifiche della  Società

Il direttore sportivo, nonché allenatore, Leandro Vessella, ha ribadito l’impegno della Società  “ di affidare i ragazzi  delle nostre squadre – ha sottolineato – a tecnici preparati sia tecnicamente, ma validi soprattutto come persone, dal momento che in ogni luogo in cui ci troviamo con i nostri ragazzi, vengono sempre espressi giudizi positivi per la loro profonda educazione”. Vessella ha anche riferito che 4/5 ragazzi sono approdati a società professionistiche, a riprova della validità di preparazione che viene portata  avanti. Per quanto riguarda l’assetto tecnico il passaggio di Bertarelli al Matelica e gli arrivi nello staff tecnico di Gianluca Lazzarini e Stefano Renzi, quest’ultimo notevole difensore della Civitanovese della C2 degli inizi anni ’80.

Un particolare  saluto è stato rivolto al giovane calciatore Leonardo Fini (2002), che come tutti i nati nel 2002, conclude la sua attività nella scuola di calcio dell’Academy e che sicuramente approderà a qualche formazione di valore della zona.

Tutto sommato, un bel pomeriggio di amicizia.

(V. DeSeriis)

Video della serata: Academy Civitanovese – Festa fine anno sportivo 2018/2019

P1000715P1000758P1000771

“IL RAPPORTO TRA SOCIETA’ E FAMIGLIA NEL PERCORSO DEL SETTORE GIOVANILE”

Il ragazzo si farà

Civitanova Marche (MC) – Serata ricca di spunti di riflessione quella andata in scena giovedì sera presso la parrocchia di San Gabriele a Civitanova Marche.
L’incontro sul tema “Il ragazzo si farà”, ovvero sull’approccio più corretto da parte di famiglia e Società verso i ragazzi che intraprendono il percorso del Settore Giovanile, organizzato dall’Academy Civitanovese, è stato un successo di pubblico e interesse.
A trattare in maniera appassionata ed esaustiva il tema, è stato Massimiliano Zazzetta, ex calciatore professionista e già istruttore nello scorso Camp Estivo della Società rossoblù, che ha risposto volentieri ad alcune domande utili ad illustrare le dinamiche e le difficoltà più comuni nel difficile percorso di crescita dei ragazzi.
Le parole della canzone “La leva calcistica della classe ‘68” sono state lo spunto per un proficuo dibattito tra Leandro Vessella, Responsabile Tecnico dell’Academy, ed il difensore ex Pisa, Como, Fano, Teramo, Samb e Viterbese, ora stimato tecnico e dirigente di settori giovanili, esempio di professionalità per tutto il territorio marchigiano.
“Il Settore Giovanile – ha esordito Zazzetta – è spesso un luogo d’attesa, dove tutti, specie i genitori con le loro alte aspettative, attendono la maturazione di un futuro campioncino. Il ragazzo però deve prima diventare un futuro grande uomo. Per questo il Settore Giovanile ideale è quello in cui i ragazzi arrivano con il sorriso ed escono con il sorriso, quello che non ci si deve mai scordare di divertirsi e di giocare, oltre a ricevere le nozioni tecniche e comportamentali. Il Settore Giovanile ideale non imbriglia il ragazzo in un eccesso di tattica, tecnica e ossessività di schemi, ma lo lascia anche libero di esprimersi, muoversi e sperimentare, sviluppandone personalità, intelligenza e velocità di pensiero”.
“Per arrivare ad un positivo percorso condiviso tra famiglie e Società – ha proseguito Zazzetta – bisognerebbe che entrambi stabilissero e condividessero sin dal principio gli stessi valori, con il supporto anche della scuola. La cultura dell’attesa e non della soddisfazione istantanea, il rispetto di ambienti, società ed avversari, una certa cura nello stile di vita personale e familiare ed il concetto della responsabilità ne sono un esempio”.
“Il panorama dei Settori Giovanili in Italia – si è detto in chiusura – non vive un momento particolarmente felice, offre spesso purtroppo tanta improvvisazione ed incompetenza, non solo tecnica, ma anche organizzativa e strutturale in chi li gestisce. Questo vale anche nel mondo professionistico. Bisognerebbe invece cercare sempre di dare il meglio ai ragazzi, ed ecco perché mosche bianche come l’Academy e tutte quelle realtà che, anche nei dilettanti, offrono invece organizzazione e competenza, dovrebbero essere lodate. Il fulcro deve essere l’unicità del ragazzo: una individualità da sviluppare e da mettere poi in relazione con il gruppo attraverso il gioco di squadra”.

P1000490 (2)P1000483 (2)P1000487 (2)

“IL RAGAZZO SI FARÀ”: MISTER ZAZZETTA E L’ACADEMY RIFLETTONO SUL PERCORSO NEI SETTORI GIOVANILI

Il ragazzo si farà

Civitanova Marche (MC) – “Il ragazzo si farà, anche se ha le spalle strette, questo altro anno giocherà con la maglia numero sette..”
Prendendo spunto dalle parole della celebre canzone “La leva calcistica della classe ‘68” di Francesco De Gregori, l’Academy Civitanovese organizza per giovedì 06 Giugno alle ore 21:15, presso la parrocchia di San Gabriele, un nuovo incontro informativo aperto a tutti ed in particolar modo ai giovani calciatori e ai loro genitori.
Sarà mister Massimiliano Zazzetta, difensore classe 1979, ex calciatore professionista ed allenatore di settori giovanili professionistici tra cui Sambenedettese e Fermana, ad illustrare come società e famiglia possono accompagnare oggi nella maniera più opportuna e formativa i ragazzi nel loro percorso all’interno di un settore giovanile.
“E allora mise il cuore dentro le scarpe e corse più veloce del vento..” continua De Gregori.
Perché solo quando talento, educazione e carattere si fondono con “il coraggio, l’altruismo e la fantasia” si ha di fronte un giocatore vero.
Un campione, nella vita prima che nel calcio.

INTEGRARE NON SERVE SE SI MANGIA BENE: UN SUCCESSO L’INCONTRO ACADEMY CIVITANOVESE A VILLA CONTI

P1000473

Civitanova Marche (MC) – Molto positivo l’incontro organizzato questo pomeriggio dall’Academy Civitanovese sul tema dell’integrazione.
A spiegare ai ragazzi ed alle loro famiglie come mangiare bene sia già la migliore delle integrazioni possibili è stata la biologa-nutrizionista Dott.ssa Flavia Conocchioli, professionista da diversi anni al fianco della Società rossoblù, sempre in prima linea nel cercare di favorire la sana crescita dei propri tesserati.
Un argomento quanto mai attuale quello dell’integrazione, specie quando si avvicinano i mesi più caldi dell’anno e la pubblicità bombarda grandi e piccini suggerendone l’uso.
Ma il bisogno di integrare ciò che si mette nel piatto spesso non è reale. Anzi, mangiando bene, con i giusti abbinamenti o delle piccole strategie a tavola, si riesce già in questa maniera a potenziare l’assorbimento dei nutrienti principali senza far ricorso a nessun, spesso costoso, extra.
Una molecola assunta da un alimento ed una ricreata chimicamente non avranno mai lo stesso effetto.
Meglio una banana che un energy drink!
Assolutamente da evitare, infine, il fai da te: sono recenti i casi di integratori che, seppur naturali, anziché fare bene, hanno causato pericolose controindicazioni in chi ne ha fatto uso con troppa leggerezza.
Spunti sempre utili ed interessanti quelli forniti con semplicità e competenza dalla Dottoressa Conocchioli.
Le combinazioni vincenti hanno riscosso grande attenzione da parte di tutti i ragazzi ed anche dalle mamme presenti: sicuramente da stasera proveranno a fare più attenzione a ciò che metteranno nel piatto dei loro ragazzi.

abbinamenti
P1000469P1000475