Categoria: News

Mr. Mauro Bertarelli

FOCUS MISTER: MAURO BERTARELLI – Allievi

Civitanova Marche (MC) – E’ alla guida degli Allievi Provinciali dell’Academy solo da pochi mesi, ma del mondo rossoblù condivide completamente la filosofia.
Mauro Bertarelli (ex attaccante nato ad Arezzo, figlio e fratello d’arte, una vita nel professionismo con le casacche di Ancona, Sampdoria, Empoli e Ravenna), dopo averlo conosciuto grazie ad alcuni campus negli anni passati, in estate ha accettato senza indugi la proposta del Presidente Squadroni e del Responsabile Tecnico Vessella di entrare a far parte della famiglia Academy.
“Nel Settore Giovanile dell’Ancona ho passato sei anni. Il mondo professionistico è molto diverso. Qui mi sono sentito subito a mio agio. La sensazione di trovarmi tra persone che condividono gli stessi obiettivi e sogni è stata ciò che mi ha convinto a pelle a sposare questo progetto. Leandro, Paolo e il segretario Morgese sono figure eccezionali e serie prima dal punto di vista umano che come dirigenti. Caratteristiche che ritengo fondamentali. Ci tengo a ringraziare tantissimo anche Carlo Canaletti e Antonio Santori, i collaboratori che sono sempre al mio fianco e che mi aiutano tantissimo con i ragazzi”.
A questo proposito: come è il rapporto con loro e come sta andando la stagione?
“I risultati sono la conseguenza del gruppo che si è creato. Siamo primi nel nostro girone e sabato affronteremo la seconda in classifica, ma dovremmo qualificarci senza problemi alla fase regionale. Un mini-obiettivo importante anche per la Società, con la quale durante la stagione ci eravamo ripromessi di alzare sempre l’asticella della qualità, migliorando i ragazzi con la speranza che qualcuno possa approdare in palcoscenici più importanti,”.
“Si è creato un gruppo che mi segue molto al di là dei risultati – ha proseguito soddisfatto il Mister – Le vittorie fanno sempre piacere, ma la differenza la fanno gli occhi dei tuoi giocatori, la loro disponibilità al sacrificio, la propensione ad aiutare i compagni. Ora il nostro obiettivo è quello di continuare sempre a dare il massimo, specie in allenamento, con sedute caratterizzate da continuità, intensità, ritmo e concentrazione”.
Bertarelli (che in carriera ha totalizzato complessivamente 52 presenze e 5 reti in Serie A, 169 presenze e 27 reti in Serie B, più diverse presenze in Nazionale B ed Under 21, con cui si laureò Campione Europeo nel 1992) rappresenta uno splendido esempio in campo e anche fuori per i suoi giocatori.
Che consigli può dare ai suoi ragazzi, quali sono state le lezioni che ha imparato grazie al calcio e quali sono stati i suoi modelli?
“Ho avuto una carriera molto bella. Al di là di tutto, ciò che più conta per me è di aver lasciato in ogni posto in cui ho giocato un bel ricordo. La gente mi ha voluto e mi vuole ancora bene, prima come uomo che come giocatore. Questo vuol dire aver creato qualcosa di importante a livello umano, che per me è determinante – ha concluso il tecnico – ai miei ragazzi insegno proprio questo: il rispetto, l’educazione, l’attaccamento alla maglia e ai colori. Devono sempre credere nelle proprie potenzialità, rimboccarsi le maniche ogni giorno ed essere forti per uscire dalle difficoltà, senza mollare mai. Queste sono le lezioni che anche io ho imparato. Così come da tutti gli allenatori che ho avuto ho appreso qualcosa di importante. Per carattere e stile mi piaceva molto Eriksson, che era il mio Mister alla Sampdoria; a livello tattico-tecnico invece Spalletti, che ho avuto all’Empoli, è secondo me oggi il numero uno in Italia”.

(Marta Bitti)

Mr Carletto Mazzone

Academy 2017/2018

STAFF E PUNTO DELLA SITUAZIONE CON IL PRESIDENTE SQUADRONI

Civitanova Marche (MC) – Dopo poco più di un mese dall’inizio della stagione, tracciamo un primo quadro organizzativo e tecnico del mondo Academy insieme al Presidente Paolo Squadroni.
“Mi sembra che anche quest’anno stiamo facendo le cose per bene. La qualità è stata aumentata in tutte le categorie, siamo onorati di aver intrapreso un percorso di crescita insieme al Pescara, che speriamo si sviluppi ancora di più nel futuro, abbiamo integrato lo Staff con nuove figure professionali, insieme a quelle validissime già presenti, in un’ottica globale di miglioramento”.
Una soddisfazione ben testimoniata da numeri e dati: di seguito una breve panoramica su tutto lo Staff della Società rossoblù.
Per quanto riguarda gli Allievi la Società ha scelto un nome top, affidando i suoi ragazzi a Mauro Bertarelli (ex Ancona), professionista e uomo di grande esempio.
Gli Allievi Cadetti del 2002 sono invece “agli ordini” di Salvatore Saponaro, reduce da cinque formativi anni di Juniores Regionale a Loreto, anche lui un simbolo di grande preparazione, entrato subito in empatia con il mondo Academy.
A seguire i Giovanissimi che disputano la fase Provinciale per ambire a quella Regionale e due squadre di Giovanissimi Cadetti (2004 e 2005).
A Mauro Cellini, nome che non ha bisogno di presentazioni, sono stati affidati i Provinciali e i classe 2004, mentre i 2005 sono sotto le dirette cure di Leandro Vessella.
Per quanto riguarda gli Esordienti, i 2005 sono stati già stati inseriti come Giovanissimi cadetti per aumentare loro la difficoltà tecnico-agonistica ed aiutarli a crescere.
Un po’ il “marchio di fabbrica” per lo stile Academy, che da sempre abitua i suoi ragazzi a giocare sotto età , ponendosi come sana scuola di vita.
Il Mister degli Esordientì 2006 è Fabrizio Monda, che si occupa anche della prima squadra dei Pulcini, mentre il secondo gruppo è affidato a Eros Malaccari.
A lui fanno capo anche i Primi Calci mentre i Piccoli Amici sono sotto la supervisione di Andrea Malaccari.
Istruttori motori qualificati sono Stefano Basile ed Andrea Malaccari, mentre i fisioterapisti sono Paolo Bizzarri e Riccardo Verdini.
Un doveroso plauso va anche a tutti i dirigenti che seguono in ogni campo le varie formazioni: Gianluca Paoltroni, Orlando Squadroni, Alvaro Bruscantini, Vinicio Fermani, Antonio Sartori, Carlo Canaletti, Pistolesi Franco e Vichy Ciccalè (anche custode).
L’Academy è ben lieta che almeno tre di loro siano sempre presenti ad ogni incontro dei propri ragazzi.
“Il mio sogno – ha concluso Squadroni – è dare a questa Società, che in pochi anni è cresciuta molto sotto ogni piano, una adeguata sistemazione logistica. Ci stiamo confrontando con il Comune: se si riuscirà a mettere a punto anche la questione campi di gioco e allenamento potremo alzare ancora di molto la nostra asticella”.

(in foto Giovanissimi cadetti 2004 con Mr. Carletto Mazzone)

 

Una serata con i genitori…

Civitanova Marche (MC) – Si è tenuta ieri sera l’ormai tradizionale riunione annuale voluta dall’Academy Civitanovese per delineare le linee guida della stagione 2017/18.
Presentata dalla Dott.ssa Marta Bitti, che da quest’anno arricchisce lo staff Academy per la comunicazione ed i rapporti con i media, la serata ha visto una ottima affluenza di pubblico e ha ricevuto grande apprezzamento per la chiarezza e la completezza delle informazioni veicolate.
Informazioni condite da un pizzico di sana autoironia che mai guasta in un ambito che deve anche essere fatto di leggerezza e divertimento, oltre che di impegno e regole.
Presente anche il Direttore Generale del Settore Giovanile del Pescara Calcio Giuseppe Geria, che è intervenuto nel finale, suggellando il rapporto (instaurato da diverso tempo ma da qualche mese formalizzato) con questo vivaio speciale, fiore all’occhiello non solo della città di Civitanova e della provincia di Macerata, ma già ben conosciuto e stimato nell’intera Regione Marche.
A prendere la parola per primo è stato il Presidente Paolo Squadroni: a lui il compito di fare gli onori di casa e svelare numeri ed obiettivi del club.
“Prima di tutto ringrazio per la fiducia che ancora una volta ci avete accordato – le sue parole – la vostra numerosa partecipazione ci fa pensare che stiamo facendo le cose nel modo giusto”.
“Il progetto Academy sta crescendo – ha proseguito Squadroni – In questi due anni siamo passati da 7 a 12 squadre e questo grazie al lavoro dei nostri tecnici e collaboratori che di anno in anno si è arricchito di ulteriori professionalità, come ad esempio il recente arrivo della nutrizionista che ha ulteriormente innalzato la qualità della nostra proposta. Stiamo lavorando e continueremo a farlo per migliorare logistica e trasporti, anche contando sul contributo e la vicinanza dell’Amministrazione Comunale e dell’Assessore allo Sport”.
In seguito è stato il Responsabile Tecnico Leandro Vessella a sottolineare la filosofia con la quale la Società rossoblù intende portare avanti il proprio progetto e le proprie scelte.
“Come sempre incontriamo ad inizio anno i genitori per condividere con loro la filosofia del club. Quest’anno poi siamo particolarmente orgogliosi dell’importante collaborazione con il Pescara con cui abbiamo iniziato un progetto serio ed ambizioso. La sola considerazione che il Pescara abbia scelto l’Academy e la costante presenza del Direttore Geria testimoniano la bontà del nostro lavoro. Poche società hanno la nostra struttura, che cerchiamo sempre di arricchire con persone brave e serie prima che stimati professionisti – ha esordito – La prima cosa che cerchiamo di fare è divertirci insieme ai ragazzi, creando un ambiente sereno. Non abbiamo mai pensato al risultato e finchè ci sarò io mai lo faremo. In cambio quello che cerchiamo di trasmettere ai ragazzi è la mentalità. I genitori ci devono dare una mano a inculcare certi valori”.
“Ogni anno cerchiamo di portare avanti uno step successivo e di alzare l’asticella – ha proseguito Vessella – il rispetto non si guadagna con il talento, ma con il sudore, la fatica e l’impegno. C’è molto da lavorare, ma è bello costruire insieme modelli comportamentali. Il vero talento è nel carattere ed esso va coltivato non solo nello sport, ma anche nella vita. Vogliamo trasferire ai ragazzi concetti come perseveranza e costanza, spronandoli a superare le difficoltà e ad accettare una sana competizione”.
“La collaborazione con il Pescara l’abbiamo voluta fortemente e cercheremo di svilupparla sempre di più. Si tratta di una Società che nel Settore Giovanile crede ed investe ed anche per i genitori è importante sapere che il proprio figlio ha l’opportunità di essere seguito da una Società importante – ha concluso Vessella – insomma non un marchio messo come specchietto per le allodole, ma la creazione di un percorso tecnico condiviso e riconoscibile che porti valore aggiunto a noi e a loro”.
Al Direttore dell’Area Tecnica il compito di introdurre l’ospite d’onore, il Direttore del Settore Giovanile del Pescara Giuseppe Geria: ” Siamo ben lieti di essere qui e di essere coinvolti nelle iniziative dell’Academy. Soddisfare tutti è impossibile, ma i genitori devono capire che il nostro compito è cercare di realizzare il massimo per chi al momento presenta le migliori qualità, creando per tutti un ambiente sereno e con istruttori in grado di tirare fuori dai ragazzi il meglio”.
”Sposiamo in pieno alcune idee e linee guida che vediamo in questa Società. Mettere difficoltà significa obbligare i ragazzi a dare qualcosa in più per superare gli ostacoli. Vincendo 15-0 si prendono più vizi che virtù, a noi questa linea guida piace parecchio. Non è il risultato numerico a determinare la crescita di un ragazzo e prevedere un futuro da professionista è impossibile – ha concluso Geria – oggi lo sport ha una grande funzione sociale di formare futuri adulti che abbiano rispetto del lavoro e degli altri, che si sappiano comportare in tutte le occasioni. Questa credo sia la grande soddisfazione di ogni genitore, che deve solo accompagnare, sostenere e incitare il proprio ragazzo senza inculcargli idee proprie o tarpargli le ali. Stemperiamo con un ambiente sereno le aspettative sovradimensionate imparando il rispetto delle regole per prevalere sull’avversario in modo leale”.
Il Pescara ha partecipato all’incontro dell’Academy con una troupe.
Il motivo è speciale: “Siamo una Società molto attenta ai giovani, il Presidente ci ha investito tanto e anche in prima squadra ci sono ’99. ’98 e ’97. L’obiettivo è far crescere dei ragazzi per lanciarli in prima squadra, primariamente gente del territorio che abbia la famiglia nel raggio di 200 km. Nel convitto è stato allestito uno studio televisivo in cui sono coinvolti tutti i ragazzi, tecnici e dirigenti e nel quale in futuro saranno invitate anche le società affiliate per mostrare tutto quello che si fa e inserirle sia nella web tv del Pescara, sia nel sito che nell’emittente regionale Tele8 – il bel messaggio di Geria – l’Academy vuole essere protagonista e punto di riferimento di un territorio e noi siamo ben felici di appoggiarli mettendo a disposizione tutto ciò che possiamo. Già martedì inizieranno dei confronti presso le nostre strutture che ci auguriamo proseguano con tutte le fasce d’età”.
Chiusura affidata a Vittorio De Seriis, decano del giornalismo civitanovese e grande amico della Società rossoblu sin dalla sua nascita:
” Il ragazzo deve crescere prendendo fiducia in se stesso senza intrusioni e interferenze dei genitori – ha chiuso De Seriis – Pescara e Atalanta sono Società meritorie perché hanno saputo creare vivai importanti. Civitanova rischiava di perdere questo percorso di crescita dei ragazzi che li guidava fino alle categorie che meritavano. Tanti giocatori di Serie A, cito Ripari per tutti, sono cresciuti a Civitanova Marche in una bella realtà. L’Academy si sta mettendo in evidenza per questo clima di forte preparazione atletico- calcistica, ma soprattutto ha saputo creare un ambiente ideale in cui la Società e le famiglie interagiscono chiamando dei professionisti validi a supporto (come la psicologa e la nutrizionista) che aiutino i ragazzi a conoscere e comprendere le esperienze che vivono. Questi sono i punti a favore dell’Academy che, al di là dei numeri, dei successi e della personalità di Squadroni e Vessella, si sta mettendo in evidenza. Il rapporto notevole con il Pescara ed i ragazzi mandati nel Professionismo con la Fermana ne sono già la prova. Il mio augurio è che possiate continuare così in questo percorso con grande armonia tra genitori e Società”.
Nel finale un saluto anche da parte della biologa – nutrizionista Dott.ssa Flavia Conocchioli , la cui professionalità arricchisce da quest’anno lo staff Academy, e da parte della Dott.ssa Eva Del Monte, che invece da diverso tempo è al fianco della Società rossoblù: entrambe si sono dette cariche ed entusiaste per il percorso di crescita intrapreso con i ragazzi.

Alcune foto della serata:

incontro con i genitori 13-10-2017 incontro con i genitori 13-10-2017 5 incontro con i genitori 13-10-2017 4 incontro con i genitori 13-10-2017 3 incontro con i genitori 13-10-2017 2 incontro con i genitori 13-10-2017 1

 

L’ACADEMY INCONTRA I GENITORI

L’ACADEMY INCONTRA I GENITORI: APPUNTAMENTO VENERDI ALLE 21:15 ALLA SALA RIUNIONI DELLA  PARROCCHIA DI SAN GABRIELE

presentaz progetto academy 13-10-2017

Tradizionale appuntamento per l’Academy Civitanovese che venerdì 13 Ottobre, alle ore 21.15, presso la sala riunioni di San Gabriele, come ogni anno incontrerà i genitori dei propri giovani iscritti per mostrare loro il proprio progetto sportivo–educativo.
Nel corso della serata, alla quale si invita gentilmente a non mancare, verranno date tutte le informazioni necessarie per lo svolgimento della stagione 2017/18.
Al Presidente Paolo Squadroni spetterà il compito di svelare numeri, programmi ed obiettivi presenti e futuri del club, vivaio tra i più promettenti delle Marche.
Un club che è solito operare con intelligenza e metodo, avendo a cuore primariamente la formazione dei ragazzi veicolando quei principi che lo sport ed il calcio possono insegnare.
Sarà compito proprio del Responsabile Tecnico Leandro Vessella sottolineare la filosofia con la quale la Società rossoblù, nata da soli due anni e già affiliata con il Pescara Calcio, intende portare avanti il proprio progetto, basato su uno staff competente e di qualità.
Il fine condiviso da tutti gli istruttori ed alla base di tutte le attività dell’Academy è sempre la crescita individuale dei ragazzi e non la ricerca del risultato fine a se stesso.
Come sempre, si spera nella solita eccezionale cornice di pubblico, fatta da genitori attenti e partecipi all’educazione dei propri ragazzi ai quali, insieme alle famiglie e alla scuola, tutti i componenti dell’Academy cercano di trasmettere non soltanto nozioni tecniche ma anche e soprattutto valori .
Insegnamenti utili non solo in campo, ma anche nella vita, fondati sui sani concetti di divertimento e impegno, gli unici che possono portare lontano i ragazzi nel cammino verso i propri sogni.
L’incontro è aperto a tutti coloro che abbiano il piacere di scoprire il progetto Academy.

ACADEMY CIVITANOVESE, la JUVENTUS e il PESCARA

Jpeg

Il pomeriggio di venerdì 4 novembre, l’Academy Civitanovese ha ricevuto la visita di Claudio Gabetta, coordinatore tecnico della scuola di calcio della Juventus (nella foto mentre conversa con alcuni dello staff tecnico della società ospitante), che ha avuto la possibilità di visionare la qualità degli standard generali di allenamento portati avanti nella scuola di calcio dell’attivissima società del luogo e di assistere, sul prato erboso del comunale di Porto Potenza, differenti sedute di allenamento. Come è stato già altre volte sottolineato, dall’inizio della stagione il settore giovanile del Porto Potenza calcio, che svolge la sola attività di base, viene assistito a livello di consulenza tecnica dallo staff dell’Academy per cui fra le due società si è istaurato un valido clima di collaborazione. Nell’occasione, il tecnico juventino ha assistito agli allenamenti degli Esordienti del 2005/2006 e quelli del 2004, dell’Academy, degli Esordienti 2004 e 2005 e i Pulcini del 2006 del Porto Potenza. L’intenso pomeriggio si è concluso con un debriefing tecnico che ha impegnato non poco l’ospite juventino e lo staff tecnico dell’Academy, incentrato sulle sedute di allenamento che si erano svolte.

.claudio-gabetta-e-vessella  Mr. Claudio Gabetta e Leandro Vessella

Jpeg I ragazzi dell’Academy con mr Claudio Gabetta

 

academy-civitanovese-ingresso-allo-stadio-di-pescara Altro avvenimento importante per l’Academy, quello che si è svolto domenica 6 novembre quando una nutrita rappresentanza di giovani dell’Academy e un piccolo gruppo del settore giovanile del Porto Potenza calcio, sono stati ospiti del Pescara e invitati ad assistere all’anticipo Pescara-Empoli delle ore 12.30. Anche questo invito rientra nei rapporti di amicizia e di collaborazione che da tempo esistono fra le due società.
La coloratissima comitiva civitanovese-portopotentina, composta da 152 bambini, da 9 a 16 anni, e 14 adulti dello staff Academy Civitanovese, ha festosamente preso posto nello stadio Adriatico ed è stata più volte inquadrata dalle telecamere di SKY sport, come si vede bella foto sottostante, Il viaggio si è effettuato con tre pullman, con un comodo orario di partenza e di ritorno in sede: per tutti una bella giornata di sport ed emozioni che il calcio professionistico di serie A sa donare così a iene mani, soprattutto nei cuori di giovani calciatori. Un avvenimento proprio da non dimenticare.     (V. DeSeriis)

inquadratura-di-sky-calcio-sui-ragazzi-academy-durante-pescara-empoli

Le telecamere di Sky inquadrano l’Academy e alcuni scatti dagli spalti:

pescara-empoli-dagli-spaltiacademy-a-pescara-empoliacademy-a-pescara-empoli-sugli-spalti