dopo-allenamento

i consigli della nutrizionista…

Civitanova Marche (MC) – Nuovo appuntamento per i ragazzi dell’Academy Civitanovese con la biologa nutrizionista Flavia Conocchioli!
Anche il tema trattato questa volta è stato utile e interessante, sia per i ragazzi che per le loro famiglie.
La Dott.ssa Conocchioli ha infatti spiegato ai piccoli atleti rossoblù l’importanza del pasto dopo-allenamento.
Primariamente, è fondamentale bere acqua per re-integrare i liquidi persi.
Bisogna poi fare un pasto completo di tutti i nutrienti per ricostruire il glicogeno muscolare speso con la fatica, per recuperare i sali minerali e riparare le fibre muscolari.
Se l’allenamento si svolge nel primo pomeriggio, si hanno diverse opzioni.
Si va dalla merenda classica (yogurt bianco con miele, oppure una manciata di frutta secca come mandorle, noci e nocciole, insieme a un frutto), a quella salata (pane ai cereali più formaggio fresco oppure crostino con pomodoro e mozzarella in aggiunta a una bella spremuta), a quella che è un mix tra le due con una pera a pezzetti abbinata a qualche scaglia di parmigiano.
Particolarmente ricca e sostanziosa deve essere anche la merenda tipica della stagione invernale, che mira anche a riscaldare i ragazzi.
Un tè o una bella cioccolata calda potrebbero accompagnarsi con un muffin fatto in casa o un toast al cioccolato fondente e banana, per fare il pieno di potassio e ricaricare le energie.
Se l’allenamento è nel tardo pomeriggio, l’intento “riscaldante e ritemprante” può essere svolto dalla cena, con una zuppa di cereali o una bella minestra con riso o pastina, arricchite da una porzione di carne bianca, pesce o uova, più contorno di verdura e frutta.
Insegnamenti essenziali per il benessere e la crescita dei piccoli atleti, per favorire un sano recupero dall’attività fisica e insegnare loro le basi per una corretta alimentazione anche per il loro futuro.
Un progetto da sempre nel cuore dell’Academy Civitanovese, quello della nutrizione, che la Dott.ssa Conocchioli sta portando avanti non solo con competenza e dedizione, ma anche con grande impegno, testimoniato dall’ottimo seguito dei ragazzi.

(Marta Bitti)